NOMURA/NULLA+ - ''Impronte/Lacrime'' (Steel on Fire - Metal Webzine)

NOMURA / NULLA+

"IMPRONTE/LACRIME"

A cura di Robin Bagnolati

Un mix di Black Metal e Hardcore: questo è quello che accomuna le due band Nomura (Bari) e Nulla+ (Perugia). I Nomura sono Dave (voce), Aldo e Sebastiano (chitarre), Valerio (basso) e Miky (batteria). La lineup dei Nulla+ è invece composta da Paolo Lombardi (basso), Riccardo Mencarelli (batteria), Claudio Cilione (voce) e Gabriele Ceccarelli (chitarra). Storie e percorsi diversi che trovano un punto d'incontro in “Impronte/Lacrime”, EP uscito il 27 giugno 2018 coprodotto da The Triad Rec, Italian Extreme Underground, Nothing Left Records e Boned Factory. Il disco è uscito in duecento copie in versione CD e in ventitré copie in vinile 10’ prodotto interamente dal The Triad Rec.

 

I Nomura aprono l'EP con la loro “Salice”, divisa in due parti. La prima parte si apre con note basse, ripetute, in riff quasi rilassante. Il growl viene quasi urlato e apre all'intensificarsi dello strumentale. La componente Black si sente eccome e risulta molto apprezzabile. La seconda metà del brano è a dir poco scatenata in ogni suo aspetto, arrivando comunque ad una conclusione al limite dell'Atmospheric Black. La seconda parte parte un po' sulla falsariga della prima, con un crescendo di intensità che qui si accompagna ad un growl sussurrato. Non lasciatevi trarre in inganno dalla lunga parentesi atmosferica, perchè si torna subito ad uno strumentale molto intenso ed un growl urlato e ricco di pathos.

 

Tre invece i brani dei Nulla+. Apre “Piangersi Addosso” che ci accoglie col fastidioso suono tipico dei macchinari medici, quando segnalano l'assenza di battito. Subito dopo arriva una scarica di violenza pura, quasi inaspettata. Il cantato presenta effetti molto forti, che rendono purtroppo incomprensibile il testo. Meno di tre minuti che volano e lasciano il campo a “F.A.O. (Fame A Oltranza)”, brano veloce e dinamico, violento quanto serve per esprimere rabbia e pessimismo. Bella la conclusione. “Quelli Che... (cover anonima)” chiude questo breve EP. Si tratta del più lungo dei tre brani della band umbra, ma forse anche del meno riuscito. Abbastanza ripetitivo, ma almeno alcune parole si riescono a percepire.

 

Un EP veloce da ascoltare con i suoi circa 18 minuti, completamente in italiano anche se purtroppo spesso non comprensibile. Di sicuro la proposta è molto interessante e fresca, un ascolto che scarica i nervi. Si potrebbe migliorare l'aspetto di registrazione e mixaggio, ma si sa che nel mondo underground i mezzi non sempre possono permettere lavori magistrali. Alla fine comunque resta la convinzione di aver ascoltato qualcosa di valido.

 

 

 

TRACKLIST

1. Salice pt.1

2. Salice pt.2

3. Piangersi Addosso

4. F.A.O. (Fame A Oltranza)

5. Quelli Che... (cover anonima)

 

 

 

VOTO

7/10

 

Full EP

Pubblicata il 17 Luglio 2018

robin.reviews@hotmail.com

 

Insieme a voi dal

12 Ottobre 2016

by Robin Bagnolati