FAKE IDOLS - ''Witness''

FAKE IDOLS

"WITNESS"

A cura di Sara & Blondie,

revisione di Giulia Fordiani

I Fake Idols sono un gruppo friulano, più precisamente di Pordenone. I membri provengono da altre band note come:

 

Raintime: band con influenze Melodic Death, Progressive e Power Metal, da cui provengono Ivan Odorico con la sua chitarra ritmica, Enrico Fabris alla batteria e Claudio Coassin alla voce;

Slowmotion Apocalypse: band che comprende vari stili musicali quali Melodic Death Metal, Metalcore e Deathcore. Da essa proviene il bassista Ivo Boscariol e ancora Ivan Odorico;

Jar Of Bones: con uno stile Grunge e richiami all’Hard Rock, da cui proviene l'ultimo dei componenti dei Fake Idols Cristian Tavano, alla chitarra.

 

Grazie alle loro esperienze sono riusciti ad unire diversi generi musicali e stilistici in maniera molto efficace, suonando musica aggressiva ma allo stesso tempo melodica, con serie di ritmiche ripetute, variando dall’Hard Rock al Prog, senza far mancare qualche sfumatura di Death. La band sfiora il crossover, discostandosi un po’ dal classico Hard Rock e regalando all’ascoltatore qualche canzone più personale. Entrambi i loro album sono stati registrati presso lo studio Raptor Recording di MatteoCiubeTabacco, ex bassista della band Hardcore vicentina Dufresne. Il primo album omonimo, uscito nel 2014, presenta alcune canzoni utilizzate nella colonna sonora del film “Milano in the Cage” di Fabio Bastianello, per dare una sfumatura Heavy al tutto. Esse sono: “One Way Trip”, “When the Curtain Closes” e “The Trap of a Promise”. Si possono udire le chitarre elettriche, la batteria potente e il timbro graffiante del cantante. Inoltre sembra doveroso citare la collaborazione con Mia Coldheart (cantante e chitarrista delle Crucified Barbara) nella canzone “My Hero”. Dopo due anni esce il secondo album: “Witness” per la Scarlet Records. Da notare la canzone “Mad Fall” che presenta un ospite d’eccezione, il celeberrimo Phil Campbell, ex chitarrista dei Motorhead.

 

Witness” è un album accattivante che piace dall’inizio alla fine e ci urla addosso che ancora una volta l’underground italiano ha tanto da dire. All’apertura abbiamo “Out Of Gear”, che mette in chiaro da subito che qui si vuole fare dell’Hard Rock con riff che lasciano senza fiato. Seguita poi dall’ottima “Mad Fall”, con una bella intro martellante di batteria. Inoltre, nota interessante su questa track, ricordiamo la collaborazione di Phil Campbell, chitarrista senza bisogno di presentazioni. Segue poi “So Now…”, traccia piacevolissima che fila via dritta e ci porta a “Sail”, dalle tinte più moderne, che strizza l’occhio a band come gli Avenged Sevenfold. La quinta traccia “The City’s Burning” ospita la voce di Damnagoras degli Elevenking e vede un duetto con l’ottimo vocalist nostrano. “Silence” è una gradevole strumentale che ci fa riprendere un attimo per prepararci poi alla seconda parte dell’album che si apre con “I’m A Fake” (da notare il titolo volto a richiamare il nome della band). Segue “Go”, cover dei Chemical Brothers che sembra ora essere stata scritta da sempre in chiave aggressiva. L’album si conclude con “Could You Bid Me Farewell?”, “Prayers On Fire” e latitle track “Witness”, tre canzoni con un buon connubio di melodie e riff potenti in stile Fake Idols.

 

Che dire infine? Eccellente presenza alla voce di Claudio Coassin che riesce a coinvolgere pienamente l’ascoltatore nel vortice di energia che questa band sa e vuole dare, grazie anche all’accompagnamento di un’ottima batteria suonata da Enrico Fabris e del basso di Ivo Boscariol. Piace inoltre la parte ritmica delle chitarre, rispettivamente di Ivan Odorico e Cristian Tavano i quali ci regalano riff potenti, distorti e spietati, che non ci risparmiano nemmeno dei piacevoli assoli. Ora non ci resta che augurare il meglio a questi ragazzi, che meriterebbero senz’altro più visibilità in quanto purtroppo l’underground non è sempre supportato come dovrebbe.

 

 

 

TRACKLIST

1) Out Of Gear

2) Mad Fall

3) So Now...

4) Sail

5) The City's Burning

6) Silence

7) I'm a Fake

8) Go

9) Could You Bid Me Farewell?

10) Prayers on Fire

11) Witness

 

 

VOTO

8,5/10

 

Pubblicata il 7 Settembre 2017

robin.reviews@hotmail.com

 

Insieme a voi dal

12 Ottobre 2016

by Robin Bagnolati