DIPENSIERI - ''Non Colleziono Farfalle''

DIPENSIERI

"NON COLLEZIONO FARFALLE"

A cura di RocketTobi,

revisione di Giulia Fordiani

Gli Oristanesi Dipensieri pubblicano l’album “Non Colleziono Farfalle” nell’Ottobre 2014, proponendo un Rock molto moderno con la scelta della lingua italiana e un impronta cantautoriale molto diretta, cogliendo nelle tematiche proposte da Davide Cadelano (Mente e leader della band con già all’attivo ottime esperienze e vari riconoscimenti, tra i quali aprire i concerti di importanti cantautori italiani, come: Diego Mancino, Riccardo Sinigallia, Paolo Benvegnù, Bugo ed altri, fino a classificarsi al primo posto nella sezione musica al premio letterario Anselmo Spiga) momenti molto profondi ma anche più leggeri e spensierati.

 

Il sound rimane piuttosto “Live” con un uso forse eccessivo degli alti, caratterizzando (per chi scrive) forse meno alcune parti che perdono leggermente di espressività, ma probabilmente rimane una scelta voluta e sulla quale si può passare sopra. Il titolo dell’album rappresenta totalmente ogni traccia e si riesce a cogliere il senso di ogni parola, anche nei momenti un po’ meno diretti come nel caso di “Arianna”: una rockeggiante chitarra accompagna un testo più “difficile” rispetto agli altri, rendendolo più melodico ma non del tutto facile da capire, che rimane sostenuto da un ottimo lavoro strumentale con una sezione ritmica altrettanto in primo piano. Trovano prima di tutte il loro spazio “Figlio Dell'Universo” e “Il Contrario Delle Stelle”, due brani nei quali la voce di Davide rimane in primo piano insieme ad un basso energico e deciso. La prima fa leva su un ritornello quasi radiofonico che cresce ad ogni ripresa, si distende all’inizio su un dolce arpeggio fino ad aprirsi in frangenti quasi “cupi”, per poi evolversi su liriche positive e riflessive, accompagnate da un timido ma presente assolo. La seconda è per chi scrive uno dei momenti più riusciti: il testo funzionerebbe bene anche senza musica con molteplici riferimenti, trova la sua vera identità verso il finale, quando il ritmo cambia e ci si ritrova trasportati fino ad un crescendo. Peccato solo per le liriche troppo corte... Con qualcosa in più sarebbe stato il top. Delle 14 tracce citiamo inoltre “Tempeste”, un brano che in gran parte mette in risalto molte sfumature ed influenze. Anch’esso possiede un ritornello che si stampa all’istante nella mente, e si affida all’estensione vocale di Davide che fa il pieno di energia ed espressività. La matrice più rock si affaccia negli attacchi che rispetto agli altri brani si pongono più decisi per poi ammorbidirsi quasi subito. Le due “Non Trovo Più Forma Alle Nuvole” e “Filippo Non Ha Più Ali” sono i momenti più intensi di questo lungo “Non Colleziono Farfalle”, esprimono nei testi tematiche profonde e sentite, il tutto valorizzato da un lavoro (nella prima) strumentale che riesce a dare tono ad ogni frase, e a trasportarti in quelli che sono i sentimenti descritti nel testo. Un duetto chitarra e voce (La seconda) che strizza l’occhio ad un Eric Martin (Mr.Big) solista, una scelta intima che si valorizza senza troppi ed eccessivi suoni di troppo, e il tutto non fa altro che portare l’attenzione sulla melodia, ad un guadagno in phatos e bellezza.

 

Probabilmente 14 brani sono troppi e l’album in se probabilmente si potrebbe concludere poco dopo la metà, ma di materiale ce n’è tanto e tutto a maggior ragione doveva avere il suo meritato spazio. Il lavoro prosegue sulle linee descritte nei brani citati, il tutto racchiude molto potenziale e il carattere di un musicista che ama la musica con passione e libertà, ma cosa più importante possiamo riuscire a percepirne l’umiltà, aspetti personali nella musica sempre più difficili da trovare negli ultimi anni.

 

 

 

TRACKLIST

1. Agli Alberi Non Basta Il Sole

2. Figlio Dell'Universo

3. Il Contrario Delle Stelle

4. Arianna

5. Filippo Non Ha Più Le Ali

6. Tempeste

7. Non Trovo Più Forma Alle Nuvole

8. Quasi Normale

9. Ti Farò Regina

10. Ne Lo Mondo Maledetto

11. Maggio

12. Fino A Domani

13. Le Strade Di Un Pensiero

14. Mama

 

 

 

VOTO

7,5/10

 

"Tempeste"

Pubblicata il 3 Dicembre 2017

robin.reviews@hotmail.com

 

Insieme a voi dal

12 Ottobre 2016

by Robin Bagnolati