CENTRIPETAL FORCE - ''Eidetic''

CENTRIPETAL FORCE

"EIDETIC"

A cura di Robin Bagnolati,

revisione di Giulia Fordiani

Facciamo un passo indietro di ormai 8 anni, quando il chitarrista Stefano Saroglia e il batterista Andrea Carratta formano i Centripetal Force, con l’intento di creare un Technical Thrash Metal in grado di riscoprire il gusto e le sonorità caratteristiche dell’età d’oro del Metal. Ma la band guarda anche al di fuori del Piemonte e si regala un tocco di internazionalità con il cantante inglese John Knight, già frontman dei Synaptik. Ora però concentriamoci sulla musica del loro primo EP “Eidetic”.

 

La prima traccia è “Centripetal Force”: l’inizio fa presagire qualcosa di buono, come una band con idee da vendere. Poco prima dei novanta secondi ci ritroviamo immersi in un’atmosfera molto Latin Jazz. Gli appigli sono veramente pochi, soprattutto nella sezione ritmica che spesso, purtroppo, sembra essere una cosa a parte. Gli unici momenti in cui chitarra e batteria sembrano andare sulla stessa strada sono quelli che esulano dal Metal vero e proprio. Si susseguono altri momenti extra, che arrivano a sfociare nella Fusion. Bella come idea iniziale. Ma alla lunga questi cinque minuti e mezzo risultano davvero troppo frammentati.

Passiamo alla quasi title track “Eidetic Memory”: introduzione lenta e con una buona amalgama tra le componenti strumentali. Quando i ritmi aumentano, le parti strumentali iniziano a separarsi, ma comunque in maniera meno netta rispetto al brano precedente. Il cantato lascia un po’ perplessi, fin troppo forzato. Dopo i tre minuti si inseriscono le note di un sintetizzatore, per dare un tocco in più al brano, che risulta già meno spezzettato rispetto al precedente.

Ultima traccia, “Death Of A Marionette”: l’introduzione ci riporta in pieno Thrash, ma per poco, perché ben presto si ritorna alle variazioni. Per il momento questo è l’inizio più Thrash sentito in questo EP e il brano risulta essere quello più omogeneo tra gli strumenti. Tra i tre minuti e mezzo ai quattro possiamo assistere al momento più bello di tutto il disco. Anche in questo brano troviamo un periodo a cavallo tra Latin Jazz e Fusion che, nel suo essere isolato, non crea assolutamente “fastidio”.

 

Le premesse erano veramente buone, ma al termine di questa ventina scarsa di minuti si resta con un po’ di amaro in bocca. Non sembra di ascoltare una band, ma di essere al cospetto di tre musicisti ben distinti che prendono strade spesso diverse. A questo bisogna aggiungere l’effetto collage che traspare in questi brani: tanti piccoli momenti di stili diversi uniti a forza ed un cantato che spesso sembra voler imitare l’ultimo album dei Dream TheaterThe Astonishing”. A mio avviso, l’omaggio della band ai tempi d’oro del Metal le si è rivoltato contro.

 

 

 

TRACKLIST

1. Centripetal Force

2. Eidetic Memory

3. Death Of A Marionette

 

 

 

VOTO

5/10

 

"Eidetic Memory"

Pubblicata il 21 Gennaio 2018

CENTRIPETAL FORCE

Pagina Facebook

Bandcamp

 

 

robin.reviews@hotmail.com

 

Insieme a voi dal

12 Ottobre 2016

by Robin Bagnolati