ALBA - ''Innocence'' (Steel on Fire - Metal Webzine)

ALBA

"INNOCENCE"

A cura di Robin Bagnolati,

revisione di Giulia Fordiani

Eccomi di nuovo con voi amici per presentarvi una nuova uscita per Masked Dead Records: il 31 Maggio è uscito infatti “Innocence” del progetto Dark Ambient/Dungeon Synth Alba. Questo progetto è stato creato dal musicista campano Slavnik (al secolo Raffaele Ferrara) e vede la luce nel 2015 sotto altro nome, trasformato in quello attuale nel 2017. Questo nuovo lavoro è composto da sole due tracce per una durata di oltre quindici minuti ed è pubblicato da MDR nel suo consueto formato, un mini CD in 25 copie numerate a mano. Ora però diamo spazio ai suoni oscuri e alle struggenti melodie di questo “Innocence”:

 

Innocence Lost” – Il pianoforte apre le danze con una melodia abbastanza veloce eseguita con la mano destra, mentre la sinistra accompagna a sprazzi. Dopo un attimo di silenzio la melodia riprende, sempre uguale, sorretta da suoni cupi, lunghi. Non arrivano i due minuti e l’atmosfera si fa ancora più cupa, un salto nel buio che sa di tragico. Le due parti si rincorrono fino a metà brano, quando la melodia cambia registro, rallentando drasticamente. Avviandoci verso il finale possiamo notare un leggero fruscio, come se stessimo ascoltando un vinile… Una piccola chicca che scalda il cuore.

Mother Darkness” – Il secondo brano è leggermente più corto del primo e inizia con una melodia più luminosa, quasi allegra… Tranquilli, ben presto alcune dissonanze riportano la melodia sulla “retta via”. L’accompagnamento del pianoforte continua ad essere sporadico, poche note ma ben assestate. Lo schema è simile a quello della taccia precedente, con l’atmosfera che cambia quasi a metà brano, dove suoni che ricordano un coro in lontananza donano maggior pathos e drammaticità al pezzo. Nel finale il brano si spegne lentamente, col volume che cala gradualmente…

 

Parliamoci chiaro: questo tipo di musica o lo ami o lo odi. Per apprezzare questo lavoro bisogna aver voglia di spaziare e al contempo amare la musica atmosferica, soprattutto perché la melodia tende ad essere alquanto monotona nell’ambito della canzone. Se anche tu come me, caro lettore, ami questo genere non potrai non apprezzare questo lavoro ben eseguito, registrato ottimamente e da ascoltare assolutamente ad occhi chiusi, per goderne a pieno.

 

 

 

TRACKLIST

1. Innocence Lost

2. Mother Darkness

 

 

 

VOTO

7/10

 

Pubblicata il 9 Giugno 2018

robin.reviews@hotmail.com

 

Insieme a voi dal

12 Ottobre 2016

by Robin Bagnolati