METALIZED - ''Back To Metal''

METALIZED

"BACK TO METAL"

A cura di Andrea Veronesi

Arriva dall'Andalusia questo progetto chiamato Metalized, frutto della collaborazione tra il polistrumentista Josè Luis Anillo (Silver Beats) e il cantante Hector Nunez (Ashes 2 Ashes/Siberia). Il titolo di questo EP composto da cinque brani è "Back To Metal" ed è stato prodotto, mixato e masterizzato dallo stesso Anillo negli studi di sua proprietà. L'album risulta anche disponibile in Free Download sulla pagina Bandcamp del gruppo. La stesura di questo lavoro ha avuto inizio nel 2015, e i brani proposti sono stati inseriti in diverse compilation internazionali, nel 2017 vengono raccolti in un unico supporto che ci apprestiamo ad analizzare. L'artwork di copertina ad opera del geniale mastermind di questo progetto propone una cerniera lampo mezza aperta, cucita su una giacca di pelle, al di sotto della quale si intravedono una serie di ingranaggi che di fatto simboleggiano il cuore metallico che pulsa dentro questi musicisti dediti a un Hard & Heavy con chiare influenze a stelle striscie.

 

Si apre con la Title track "Back To Metal", dove un vociare di sottofondo potrebbe farvi credere di essere di fronte a un pezzo in presa live,ma non è cosi... La chitarra irrompe con un magistrale solo hard rock, il tagliente timbro di Nunez è proprio quello che ci aspetteremmo di sentire per il genere proposto, graffiante e cattivo al punto giusto. Il suono risulta molto compatto ed è abbastanza intuibile il motivo di questa scelta: Anillo suona tutte le parti di chitarra,basso, tastiere e batteria e la direzione che prende è unica e ben chiara. Non ci sono compromessi o cali di tensione neanche con la successiva "Into The Fire", che fa capolino dopo un assordante allarme antiaereo. Altro pezzo immediato, di gran classe, che tratta il tema della guerra che arriva dal cielo fin dentro alle vostre case. Ancora un ottima prova musicale e un ritornello che vi si imprimerà in testa come il fuoco di una mitragliatrice, mentre soldati in marcia chiudono il brano. Influenze di metal classico rigurgitano fra le cavalcate furiose di basso e chitarra di "Corrupt Trash", un cantato che riporta alla mente i fasti di Saxon e compagnia bella, a metà brano gran solo di chitarra, ma anche una gran linea del bassista oltre alla precisione e alla furia esplosiva del batterista... Ma mai come ora vale il motto: "Tutti per uno e uno per tutti", visto che si tratta della stessa persona! Inchiniamoci a Josè Luis Anillo: se non lo sapessi, giurerei che si tratta di una band vera e propria! Aperta da un arpeggio soffuso, "Forsaken" rappresenta la perla di questo album: una semi ballad semplicemente maestosa, un autentico capolavoro i riff e le parti di chitarra sono semplicemente geniali cosi come il finale. Se da una parte l'immaginazione ci porta verso le grandi produzioni delle band hard rock degli anni '70, per altri versi lo stile compositivo ci riporta alle ballad di stampo neoclassico di un ben più noto guitar hero svedese! Arriviamo alla chiusura affidata a "Deadly Devotion", brano diretto e quadrato che rimarca lo stile dei nostri: ottima la linea vocale e l'uso dei cori, che sono un 'altra caratteristica sempre presente all'interno di questo lavoro. Ancora una volta una menzione particolare va alle parti soliste della chitarra sempre precise e molto tecniche.

 

Un ottimo lavoro questo "Back To Metal", che effettivamente rappresenta letteralmente un ritorno al metal, inteso come quello classico dei primissimi anni '80, dove la scuola Hard Rock della decade precedente si mescolava e ruggiva in riff granitici che hanno dato vita a band e pezzi leggendari... I Metalized rispecchiano proprio quel periodo, nei suoni cosi come nella composizione, nell'artwork e nel logo stesso della band, perfino il look dei due protagonisti sembra uscire dritto da un Monster of Rock di quell'epoca. La scelta di proporre un genere sicuramente datato è certamente coraggiosa, perchè in questo EP, come onestamente si può capire anche dal titolo, non c'è nessuna volontà di essere innovativi, ma di suonare con passione, gusto e tanta classe in uno stile destinato a rimanere immortale. L'unico rammarico è che sia solamente un EP di cinque brani, ma la speranza è che i Metalized, non chiudano più la cerniera e continuino a far girare vorticosamente gli ingranaggi per dare alla luce in tempi brevissimi un album completo che sia il degno successore di questo grande esordio.

 

 

 

 

TRACKLIST

01. Back To Metal

02. Into The Fire

03. Corrupt Trash

04. Forsaken

05. Deadly Devotion

 

 

VOTO

7,5/10

 

Pubblicata il 24 Ottobre 2017

robin.reviews@hotmail.com

 

Insieme a voi dal

12 Ottobre 2016

by Robin Bagnolati